Friday Music – Piazzolla

Piazzolla, 98-esimo…non e eccellente per certe cose, questa interpretazione, pero… indietro, o sotto, o la’ appena fuori la finestra, o ancora di piu quando ti vedi nei due posti contemporaneamente, il tu che respira, seduto, un po’ perplesso, che guarda l’altro tu che non e li’ ma implicitamente e li’, elaborando qualcosa, e poi sei li, elaborando nella tua assenza, e senti, piu che guardi, quel tu all’altra parte – non stai mai di mezzo ma sempre in tutto e due, eppure se ti guardi …. sei solo in uno di essi, o sarai, come un fotone. C’e una specie di musica che ti lega a te, o qualche aspetto di te a qualche aspetto di te-2, (anche se e sempre ‘te’, non ‘ti’, e senza numeri,) o che vi lega, vi groviglia, per dire, che ti mantica con l’altro ti, che vi porta avanti assieme e lo sai e lo sai e lo sapete ma non lo esprimete e non lo esprimi finche non arriva la fine della frase. Allora puoi sentire e ti accorgi della musica. Che assomiglia un po’ a questa.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s